Iscriviti alla Newsletter
Formazione
Articoli
SETTORE FORMAZIONE

La C.M.L. Vesuvio S.r.l. svolge corsi di formazione in ottemperanza a quanto previsto dal D. Lgs. 81/08 e s.m.i. L’azienda opera su tutto il territorio nazionale sempre in collaborazione con gli organismi paritetici territoriali per ogni Provincia e Regione, poichè, con l'entrata in vigore del nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, sono state introdotte novità importanti in ambito di formazione obbligatoria sui luoghi di lavoro ai sensi dell’art. 37 del D. Lgs. n. 81/2008.

Il nuovo Accordo regola la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione di: Datori di lavoratori, Lavoratori, Dirigenti e Preposti. Ogni datore di lavoro dovrà provvedere ad un'adeguata formazione rivolta ai propri dipendenti a secondo della mansione svolta. La formazione dei Lavoratori si articola in due momenti distinti: Formazione Generale di 4 ore (con programma e durata comuni per i diversi settori di attività) e Formazione Specifica, articolata in tre diversi livelli di rischio (basso, medio, alto; individuati in funzione del Settore ATECO di appartenenza) della durata di 4, 8 e 12 ore. Viene anche definito un obbligo di aggiornamento quinquennale della durata di 6 ore per tutti e tre livelli di rischio.

I su riportato Accordo Stato-Regioni stabilisce che la formazione dei Preposti debba comprendere quella per i lavoratori e che debba essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro. La durata del modulo iniziale per Preposti è di 8 ore, mentre l’aggiornamento quinquennale ha una durata di 6 ore, qualunque sia il livello di rischio dell’azienda. Infine, la formazione dei Dirigenti prevede che la durata minima del modulo sia di 16 ore, articolato in 4 fasii (Giuridico – Normativo, Gestione ed organizzazione della sicurezza, Individuazione e valutazione dei rischi, Comunicazione, Formazione e consultazione dei lavoratori).

Si prevede, inoltre, un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 8 ore, in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro. Al fine di consentire la piena ed effettiva attuazione degli obblighi di cui al presente accordo, unicamente in sede di prima applicazione, i datori di lavoro sono tenuti ad avviare i lavoratori, i dirigenti, i preposti a corsi di formazione di contenuto rispettivamente coerente con le disposizioni di cui al presente accordo in modo che i medesimi corsi vengano conclusi entro e non oltre il termine di 12 mesi dalla pubblicazione del presente accordo.

Il personale di nuova assunzione deve essere avviato ai rispettivi corsi di formazione anteriormente o, se ciò non risulta possibile, contestualmente all’assunzione. In tale ultima ipotesi, ove non risulti possibile completare il corso di formazione prima della adibizione del dirigente, del preposto o del lavoratore alle proprie attività, il relativo percorso formativo deve essere completato entro e non oltre 90 giorni dalla assunzione. Inoltre viene precisato l’obbligo della collaborazione con gli organismi paritetici ed enti bilaterali.

Quindi non è considerata valida la formazione effettuata senza la collaborazione degli organismi paritetici dopo l’entrata in vigore del Testo Unico Sicurezza Lavoro ( D.Lgs 81/08 e smi).

Sanzione per il datore di lavoro: arresto da 4 a 8 mesi o con l'ammenda da 2.000 a 4.000 euro per la mancata formazione/informazione/addestramento del lavoratore